AAAA

Analisi su un campione di materiale cristallino

LDO-0473

Determinare i coefficienti ottici non lineari del secondo ordine di un campione, senza ruotarlo

Il metodo consente la determinazione precisa dei coefficienti ottici non lineari del secondo ordine di un materiale all'interno di un campione, senza richiedere la rotazione dello stesso. In particolare il coefficiente del secondo ordine è quello che caratterizza la struttura cristallina del materiale e che può essere determinato grazie a due segnali ottici aventi rispettivi stati di polarizzazione che interferiscono sul campione. Su questo segnale vengono effettuate le misurazioni di potenza al variare degli stati di polarizzazione.